documentari

COMPRO ORO – TORNA A TORINO LO SPIRITO DELLO SWING.

“Aveva pochi riccioli, Jean-Luc Ponty ma idee da vendere, e l’inconsueto strumento scelto non gli creò alcuna difficoltà, tanto da essere soprannominato il Coltrane del violino.[…]Poi ci furono momenti indimenticabili. Arrivò da Amsterdam Don Byas con il suo cappottone di pelo e una bottiglia di vodka comprata al Duty Free di Caselle, e già pressoché vuota. Erano di casa anche gli italiani, allo Swing e non si può non rammentare la cucina alla quale l’onnipresente Nini dedicava non poca attenzione.”Così G. Roncaglia descrive gli anni ruggenti e la frizzante inventiva dei protagonisti di quell’epoca. Con un balzo che va dal passato al presente delle nuove generazioni,“COMPRO ORO” riporta in vita lo Swing Club, la sua storia, il grande amore di Torino per il jazz.

  • 129% Finanziati
  • 3.222,50€ Finanziati
  • 0 Ore Rimaste