La Stampa

marcatori archivi

Ecco il portale degli Innamorati

Era giusto il 17 Dicembre, quando abbiamo presentato per la prima volta il progetto. Sono passati 3 mesi esatti e abbiamo voluto mantenere questo giorno, oggi, per mettere online il nuovo sito. Non un sito qualunque ma il portale di crowdfunding che avevamo promesso allora.

Lo facciamo felici di presentare un progetto subito importante, di respiro nazionale, per il quale ringraziamo il regista e scrittore Davide Ferrario.
Davide ha voluto accordarci la fiducia e pubblicare su questo portale, in qualità di progetto zero, primo progetto finanziato da IDC, parte della raccolta fondi per il suo prossimo lavoro artistico. SEXXX un progetto ambizioso e svincolato dalle dinamiche proprie della società. Una trasposizione cinematografica di un balletto nato dalle coreografie di Matteo Levaggi (coreografo residente della compagnia Teatro Balletto di Torino di cui Loredana Furno e presidente) Questa cosa ci rende fieri, ed orgogliosi.

Partiamo con il piede giusto, partiamo veloci e attendiamo i prossimi creatori. Alcuni dei quali presenteranno i progetti già nelle prossime settimane. A dimostrazione che la Cultura in Italia è ancora e sempre una valore in cui credere.

La nuova anima del Salone del Libro di Torino

Folla da record al Salone del Libro di Torino. La crisi economica morde, la tecnologia avanza ma, visto con i miei occhi, le persone riscoprono il gusto della lettura.

Il Salone infatti non è un salone nel senso classico del termine. Festival mi sembra il termine più adatto. Al Salone del Libro, infatti, tutti sono felici. La grande kermesse è strutturata in maniera tale da soddisfare i bisogni di tutti. Il grande Bookstock per bambini e ragazzi, gli stand dei grandi editori e il calendario fittissimo di presentazioni e di eventi sparsi in luoghi diversi della città. Il famoso “Salone off” che Milano ha copiato chiamando i suoi eventi “fuori- salone”.

A me, personalmente, dei libri in fiera interessa poco. Sono appassionata di Amazon e seguo un paio di librerie cittadine. A me del Salone interessa l’anima digital, ovviamente.

Ho notato, ad esempio, che il sito ha subito un restyling e che Vodafone ha sponsorizzato la nuova app. Ho seguito con interesse La Stampa perché ha creato un evento live a cui hanno partecipato tutti i visitatori interessati. Ecco, questa per me è la vera novità del Salone. Permettere alle persone di partecipare attivamente all’evento culturale, di appropriarsene e viverlo fino in fondo in prima persona. Penso che l’aria di festa che si respirava a Torino fosse proprio questa: l’aver dato all’evento un’anima…

La “bella Italia” nel Buongiorno di Gramellini

Dopo il caso Dante-Dan Brown: perché le glorie del nostro passato ispirano solo gli stranieri?

“Perché?”, si chiede Gramellini nel suo quotidiano Buongiorno su La Stampa. “Perché, se l’Italia fa vendere, a guadagnarci devono essere sempre gli altri? Perché i miti del passato italiano affascinano gli scrittori e i registi stranieri, ma non i nostri?”.

Sembra che da più parti qualcosa si stia muovendo. Se Federalberghi lamenta carenza delle strutture e personale mal preparato, ci si accorge di ciò che è ovvio. E non posso fare altro che ribadire che in Italia abbiamo tutto. Basterebbe investire le risorse in maniera corretta, mirata.

Serve una riconversione psicologica, premessa di quella industriale. Serve un sogno antico e grande, mentre qui si continua a parlare soltanto di spread.“.